Intestazione
|
|
Stampa 
Visualizzazione NotizieVisualizzazione NotizieVisualizzazione Notizie
» cerca nel sito
 
 
 
il mercoledì 25 settembre 2019 alle 17:23 - pubblicata da 323 giorni
,

Presentazione del libro "Leda. La memoria che resta" (seconda edizione) / mercoledì 2 ottobre 2019 ore 17.00 / Biblioteca Bobbato

Presentazione del libro

Leda. La memoria che resta

SECONDA EDIZIONE

di Anna Paola Moretti e Maria Grazia Battistoni

ANPI FANO 2019

 

Introduce e dialoga con le Autrici

Chiara Donati

Ricercatrice Istituto nazionale “Ferruccio Parri”


“La storiografia non si è interessata a Leda Antinori, giovane staffetta partigiana, ma la sua memoria è stata mantenuta viva da una rete di donne che ha passato a noi la fiamma del testimone. Con una ricerca bibliografica e d’archivio, incontri con testimoni, visite ai luoghi, abbiamo agganciato la memoria ai documenti, e composto con amore quello che ancora ci parla di lei, mantenendo la circolarità tra memoria e storia.
Leda è emersa come protagonista di una ricerca di libertà: non solo dall’occupazione straniera e dall’ideologia fascista, ma di una più complessa libertà dalla violenza che, in accordo al suo proprio desiderio, l’ha spinta ad azioni miranti a risparmiare il sangue. La sua scelta risalta nel contesto della guerra totale rivolta contro i civili, che anche nella nostra provincia ha travolto molteplici vite maschili e femminili.
La sua storia è un’occasione per riguardare alla presenza delle donne nella Resistenza, che fu una partecipazione strutturale e di massa, rimasta a lungo sottovalutata e per lo più anonima. Il senso che quelle protagoniste diedero alle loro azioni nasce da una posizione di ascolto delle loro voci e della nostra esperienza.”

Mercoledì 2 ottobre 2019 ore 17.00

Biblioteca Bobbato

Galleria dei Fonditori, 64 — Centro Commerciale Miralfiore 1° piano

PESARO

L’ISCOP è un ente formatore riconosciuto dal MIUR. I docenti che partecipano all'incontro possono richiedere un attestato di partecipazione tramite iscrizione all'indirizzo iscop76@gmail.com, inviando  dati anagrafici e Istituto di appartenenza.