Intestazione
|
|
Stampa 
Visualizzazione NotizieVisualizzazione NotizieVisualizzazione Notizie
» cerca nel sito
 
 
 
il lunedì 29 aprile 2019 alle 16:46 - pubblicata da 147 giorni
,

Presentazione del libro "Leda. La memoria che resta" - Seconda edizione - Fano, Sala della Concordia, 2 maggio 2019 ore 18.00

Giovedì 2 maggio 2019
Sala della Concordia, via S. Francesco, FANO, ore 18

sarà presentata la seconda edizione del libro

Anna Paola Moretti e Maria Grazia Battistoni

"Leda. La memoria che resta"

con Marco Labbate e le autrici.
L'iniziativa fa parte del programma Anpi, Una mattina mi son svegliato, X edizione

La storiografia non si è interessata a Leda Antinori, giovane staffetta partigiana, ma la sua memoria è stata mantenuta viva da una rete di donne che ha passato a noi la fiamma del testimone. Come ha scritto Anna Bravo “Le storie delle donne bisogna andarle a cercare”. Con una ricerca bibliografica e d’archivio, incontri con testimoni, visite ai luoghi, abbiamo agganciato la memoria ai documenti, e composto con amore quello che ancora ci parla di lei, mantenendo la circolarità tra memoria e storia. Leda è emersa come protagonista di una ricerca di libertà: non solo dall’occupazione straniera e dall’ideologia fascista, ma di una più complessa libertà dalla violenza che, in accordo al suo proprio desiderio, l’ha spinta ad azioni miranti a risparmiare il sangue. La sua scelta risalta nel contesto della guerra totale rivolta contro i civili, che anche nella nostra provincia ha travolto molteplici vite maschili e femminili. La sua storia è un’occasione per riguardare alla presenza delle donne nella Resistenza, che fu una partecipazione strutturale e di massa, rimasta a lungo sottovalutata e per lo più anonima. Il senso che quelle protagoniste diedero alle loro azioni nasce da una posizione di ascolto delle loro voci e della nostra esperienza.